Il ciclo dell’acqua: il viaggio di una gocciolina (poesia animata e disegni)

Per introdurre il ciclo dell’acqua utilizziamo la poesia Il viaggio di una gocciolina di Rita Sabatini (tutti i diritti riservati) Nel post trovate la poesia animata, il testo della poesia e il modello per realizzare la gocciolina. e i disegni da colorare.

Destinatari:

  • bambini della scuola dell’infanzia,
  • bambini della scuola primaria (classe prima).
Questa attività favorisce:

  • la conoscenza del ciclo dell’acqua.

Materiale occorrente:

cartoncino bianco, pastelli, nastro adesivo, forbici.

Procediamo come segue:

– Introduciamo l’attività con la poesia Il viaggio di una gocciolina.

– Successivamente chiediamo:

  • Che cosa succede all’acqua del mare con il calore del sole?
  • Dove vanno le goccioline che evaporano?
  • Che cosa succede quando una nuvola incontra una corrente di aria fredda?

Spieghiamo con parole semplici il ciclo dell’acqua. Per favorire la comprensione possiamo realizzare una gocciolina di cartoncino che utilizzeremo durante la spiegazione. Realizziamo la gocciolina utilizzando il modello, dopo aver colorato il modello ritagliamo la gocciolina. Possiamo anche far colorare i disegni che rappresentano il viaggio della gocciolina. 





Stampate la poesia (tutti i diritti riservati).



Stampate il modello.



Stampate il disegno. Stampate il disegno. Stampate il disegno. Stampate il disegno.

 


 

Suggerimenti:

Nel post Schede didattiche per la scuola primaria: scienze e tecnologia potete trovare l’indice delle attività disponibili nel sito di Fantavolando di scienze e tecnologia.

Iscrivetevi al canale YouTube di Fantavolando e cliccate sulla campanella così vi arriverà la notifica di tutte le novità inserite. Seguite Fantavolando anche su FacebookPinterest e Instagram per essere sempre aggiornati sulle novità!

Le schede, le storie, le poesie, i video, le attività e tutti i materiali di Fantavolando.it sono protetti dalla legge sul diritto d’autore. I materiali si possono utilizzare in classe per i bambini lasciando tutti i riferimenti agli autori e al sito ma non possono essere modificati/rielaborati, né inseriti in altri siti, blog, social, gruppi Facebook, piattaforme per la DAD, gruppi social, canale YouTube, ecc. e non possono essere utilizzati per concorsi, testi, spettacoli, canzoni, pubblicità, laboratori organizzati da enti/privati/associazioni/pedagogisti/psicologi o altri professionisti in genere, ecc. come indicato nelle condizioni d’uso.